You are here

Primary tabs

OSH_002035_0.jpg

Scopo della valutazione dei rischi

Qualsiasi datore di lavoro ha il dovere di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori in tutti gli aspetti connessi con l'attività lavorativa. Lo scopo della valutazione dei rischi è di consentire al datore di lavoro di adottare le misure necessarie per la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.

Tali misure comprendono:

  • prevenire i rischi occupazionali;

  • informare i lavoratori;

  • addestrare i lavoratori;

  • mettere a disposizione l’organizzazione e i mezzi per attuare le misure necessarie.

Sebbene lo scopo della valutazione dei rischi comprenda la prevenzione dei rischi occupazionali, obiettivo cui è del resto necessario puntare, nella pratica ciò non è sempre possibile. In tal caso, si dovrebbe comunque cercare di ridurre il grado di pericolo e di tenere sotto controllo i rischi residui. Successivamente, nell'ambito di un programma di revisione, i rischi residui andranno a loro volta rivalutati considerando la possibilità di eliminarli del tutto, magari alla luce di nuove conoscenze.

La valutazione dei rischi dovrebbe essere strutturata e applicata in maniera tale da consentire ai datori di lavoro di:

  • individuare i pericoli presenti sul lavoro e valutare i rischi associati a questi pericoli; stabilire quali misure adottare per proteggere la salute e la sicurezza dei dipendenti e degli altri lavoratori, nel rispetto dei requisiti di legge;

  • valutare i rischi allo scopo di una scelta informata delle attrezzature di lavoro, delle sostanze o dei preparati chimici utilizzati nonché per allestire al meglio l'ambiente di lavoro e garantire un'organizzazione ottimale dell'attività;

  • verificare che le misure messe in atto siano adeguate;

  • dare un ordine di priorità a eventuali altre misure ritenute necessarie a seguito della valutazione;

  • dimostrare a se stessi, alle autorità competenti, ai lavoratori e ai loro rappresentanti di aver considerato tutti i fattori pertinenti all'attività e di aver raggiunto un giudizio valido e informato dei rischi e delle misure necessarie per salvaguardare la salute e la sicurezza;

  • garantire che le misure preventive e i metodi di lavoro e di produzione, ritenuti necessari e attuati in funzione di una valutazione dei rischi, migliorino il livello di protezione dei lavoratori.